Blog Post

Read usefull post about our goods
Materiali stampa 3D: PLA, ABS e PETG a confronto.

Materiali stampa 3D: PLA, ABS e PETG a confronto.

172

Materiali stampa 3D: PLA, ABS e PETG a confronto.

La parola all’esperto

Qual è la differenza tra PLA, ABS e PETG? Cosa caratterizza ciascun materiale di stampa 3D? Ecco la guida dove l’Esperto fornisce utilissimi consigli ed informazioni utili su quali sono i filamenti migliori per realizzare un progetto e per ottenere i migliori risultati con la stampante 3D.

Ma, aspetta un attimo! Prima di entrare nel vivo dell’approfondimento, è bene notare fin da subito che il settore della stampa 3Dha assunto un ruolo sempre più crescente e rilevante, grazie ai numerosissimi settori di applicazione dei filamenti. 

Scopriamo in questa guida che differenze intercorrono tra acquistare un filamento in PLA, ABS e PETG? Inoltre, quali sono i vantaggi e gli svantaggi derivanti? Ti senti pronto? Procediamo con ordine. 

 

Settore stampa 3D: tra concorrenza cinese, sfide e innovazioni

Tra le numerose tecnologie per la stampa 3D, quella basata sulla fusione di un filamento di materiale termoplastico sta assumendo volumi di mercato significativi.

Questo largo successo sta alimentando ogni anno numerose iniziative imprenditoriali e artigianali, grazie anche all’innovazione ed alla R&S che connota il segmento delle bobine di filamento, disponibili oggi in vari colori e materiali chimici.

Innegabile il fatto che il comparto della stampa 3D sia caratterizzato da una agguerrita concorrenza tra produttori provenienti dal Far East.

Pochissimi produttori, in effetti, sono in grado di soddisfare i bisogni e le esigenze della clientela professionale, sempre più attenta alla qualità ed all’innovazione dei materiali

Con la velocità tipica della variabile tecnologica, il mercato si è rapidamente sviluppato con alcune decine di migliaia di stampanti 3D vendute a livello mondiale.

Oggi la richiesta di filamenti per la stampa 3D sta stimolando sempre di più nuovi “entranti” ad offrire un sistema prodotto di eccelsa qualità rispetto al prodotto offerto dai cinesi.

 

PLA, ABS e PETG a confronto: quali sono le differenze?

Quali sono i materiali per la stampa 3D sempre più richiesti? Come è cambiato il mercato? Quali sono le esigenze dei clienti? Che le “solite bobine” siano un prodotto non più richiesto è cosa oramai palese e consolidata. 

I clienti sono sempre alla costante ricerca di un prodotto molto più curato sotto il profilo dimensionale, migliore come composizione chimica e una vasta gamma di tonalità cromatiche.

In linea con una domanda di materiali di stampa 3D di maggiore valore aggiunto, l’offerta dei produttori deve essere sempre più diversificata e basata su una significativa quantità di materiale di tipo PLA, ABS PETG

Ma quali sono le differenze tra queste tipologie di materiali impiegati nel settore della stampa 3D? 

#1. PLA 

Il filamento PLA Acido Polilattico – Polilattato per stampanti 3D è un materiale biodegradabile, più pratico, adatto per chi si avvicina per la prima volta al settore della stampa 3D. 

Il PLA non rilascia odori sgradevoli, ed è quindi ideale per l’uso domestico, è un materiale prodotto tramite polimerizzazione dell’acido lattico, proveniente dalla fermentazione di zuccheri ricavati da vegetali. 

A differenza di altri materiali, il PLA è semplice da usare, offre una gran aderenza ed è indicato particolarmente per stampe di lunga durata. Solidificando rapidamente, il PLA offre una maggior qualità di stampa, senza sacrificare la velocità.

La deformazione del filamento PLA, a seguito di tensione termica, è minima: offre un’eccellente aderenza anche senza piano riscaldato, il che consente di ridurre il warping.

Il filamento PLA fonde a partire da 175°C; tra i suoi vantaggi si annoverano i seguenti: poca dilatazione termica, materiale biodegradabile, inodore e vasta gamma di colori.

Questo tipo di materiale per la stampa 3D è consigliato per la stampa quotidiana, anche se c’è da notare che è fragile in caso di caduta, è sensibile all’umidità e all’invecchiamento ed è di difficile lavorazione per la rifinitura post stampa.

Di PLA ne esistono diversi tipi già nel nostro store puoi trovare il PLA MATT un filamento opaco  PLA Basic  Pla Prestige

#2. ABS

Come il PLA, anche il filamento ABS Acrilonitrile Butadiene Stirene è un polimero termoplastico, ovvero un polimero formato da catene per lo più lineari, non legate le une alle altre, quindi non reticolate.

Molto diffuso grazie alla sua leggerezza e rigidità, l’ABS può essere sia estruso che stampato ad iniezione e possiede buone proprietà meccaniche, che devono garantire una certa rigidità e durabilità.

Oltre ad essere robusto, il filamento di ABS non si ammorbidisce fino a circa 89 °C, resiste meglio agli agenti atmosferici, è facile da rifinire e lavorare dopo la stampa.

Tuttavia, richiede una temperatura di stampa elevata, ha un elevato “ritiro” durante il raffreddamento ed emette odori e fumi durante la stampa. 

#3. PETG

Filamento particolarmente versatile, quello di PETG è una variante del polietilene tereftalato, un copolimero della famiglia dei poliesteri.

Molto robusto, il PETG è meno duro dell’ABS, può essere graffiato con facilità, è resistente alla azione di agenti chimici, acidi e alcali. 

Essendo semitrasparente, è particolarmente adatto per la stampa di modelli che debbono risultare traslucidi e, durante la stampa, non viene sostanzialmente prodotto alcun odore.

Tuttavia, la sua elevata flessibilità potrebbe non essere adatta per alcune applicazioni.

Comments (0)

No comments at this moment
Only registered and logged customers can add comments